Cenano con prodotti inviati dai genitori: studenti fuori sede in fin di vita

Due studenti, di 27 e 21 anni, sono ricoverati in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santa Maria della Misericordia dalla mattinata di domenica. Uno dei due, secondo quanto si apprende, avrebbe anche avuto un arresto cardiaco. Botulino: questo, secondo quanto rende noto l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera, il risultato del test cui sono stati sottoposti i due giovani con sintomi quali vomito, vertigini e violenti dolori gastro intestinali.  A quanto pare sotto accusa il cibo inviato sottovuoto dalla famiglia di uno dei due studenti, uno originario della provincia di Lecce e un altro di Viterbo. Cibo evidentemente conservato male che, una volta consumato, ha creato il gravissimo danno di salute.

Lascia un commento