Cibus, evento ‘phygital’ per rilanciare settore

(ANSA) – BOLOGNA, 25 GIU – Dalla transizione alla
trasformazione, ovvero come reagire ai nuovi scenari aperti
dall’emergenza Covid-19. Sarà questo il filo conduttore del
Forum di Cibus, che dopo il rinvio dell’edizione 2020 della
Fiera e in attesa di quella del 2021, ha dato comunque
appuntamento alla sua community agroalimentare il prossimo 2 e 3
settembre, nel quartiere fieristico di Parma.
    Gli ospiti di ‘Cibus Forum-Food&Beverage e Covid’, saranno
accolti in Fiera con un sistema di gestione accessi, volto a
garantire la sicurezza e la salute dei visitatori. L’evento sarà
fisico, ma trasmesso anche in diretta streaming per consentire
anche a buyer e retailer esteri di assistere ai lavori. Si
tratta, secondo gli organizzatori – Fiere di Parma, in
collaborazione con Federalimentare – del primo evento ‘phygital’
di networking per rilanciare consumi ed export.
    Accanto alle sessioni di discussione ci sarà anche un’area
espositiva dove aziende food e food technologies presenteranno
agli operatori le ultime novità del settore. E, infine, un’area
lounge e uno spazio innovazione. Obiettivo del Forum è quello di
contribuire a una strategia globale che riesca a far crescere i
consumi alimentari domestici, come pure l’export. Tanti i nodi
da sciogliere: che tipo di innovazione produttiva, come
finanziare gli investimenti, decifrare le nuove abitudini e le
reali capacità di spesa dei consumatori, intercettare la domanda
di prodotti sostenibili, individuare i trend dei canali di
vendita (horeca, e-commerce, grande e piccola distribuzione) e
altro ancora. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte