Coronavirus, negli Stati Uniti superate le 80 mila vittime

NORD AMERICA – Il numero dei morti provocati dal coronavirus negli Stati Uniti ha superato la soglia degli 80.000: è quanto emerge dai dati pubblicati dall’università Johns Hopkins. Nel Paese si contano adesso 80.682 decessi, di cui 830 nelle ultime 24 ore, a fronte di 1.347.881 casi accertati. Finora le persone guarite sono 232.733.

AMERICA LATINA- In appena 12 ore la pandemia da coronavirus ha registrato in America Latina un nuovo tetto di contagi (381.819) e di morti (21.440). E’ quanto emerge oggi da una statistica elaborata dall’ANSA per 34 nazioni e territori latinoamericani. Secondo il più recente conteggio, i primi dieci Paesi da soli concentrano la quasi totalità dei contagi e dei morti (rispettivamente 372.337 e 21.060). Il Brasile si conferma il Paese più colpito con 168.331 contagiati e 11.519 morti, seguito da Perù (68.822 e 1.961) e Messico (36.327 e 3.573), che mostra un numero di deceduti molto alto rispetto agli infettati.
Nella classifica con più di 5.000 contagi si posizionano quindi Ecuador (29.509 e 2.145), Cile (30.063 e 323), Colombia (11.613 e 479), Repubblica Dominicana (10.634 e 393), Panama (8.448 e 244) e Argentina (6.034 e 305). (ANSA).

INDIA – Il numero di casi di coronavirus registrato in India ha superato la soglia dei 70.000: è quanto emerge dai dati pubblicati dall’università americana Johns Hopkins. I contagi accertati nel Paese hanno raggiunto quota 70.827, inclusi 2.294 morti. Finora le persone guarite sono 22.549.

PAKISTAN – Il numero di decessi per Covid-19 in Pakistan ha superato quota 700, mentre il conteggio di casi positivi è salito a oltre 32.000. Lo rende noto oggi il Ministero della Salute. Secondo i dati del dicastero, il numero di persone morte a causa di coronavirus nel Paese è aumentato di 39 nelle ultime 24 ore, a 706. I casi complessivi di Covid-19 sono aumentati di 1.140 a 32.081, meno dei 1.476 di lunedì. La provincia meridionale del Sindh e quella orientale del Punjab hanno registrato rispettivamente 12.017 e 11.869 casi, il 74% del totale nel Paese asiatico. I dati mostrano che il numero di persone guarite dal coronavirus è aumentato a 8.555, con 343 recuperi nelle ultime 24 ore. Il numero di pazienti critici è diminuito di 8, a 188.

CINA – Le autorità di Wuhan, epicentro della pandemia di coronavirus, hanno deciso di testare tutti i cittadini entro 10 giorni per evitare una seconda ondata della malattia. La notizia, riportata dalla Cnn, segue l’annuncio di sei nuovi casi rilevati nell’ultima settimana nella città dopo oltre un mese senza nuovi contagi.

   


Fonte originale: Leggi ora la fonte