Coronavirus: Save The Children, parte la campagna ‘Riscriviamo il futuro’

 Parte da oggi la campagna di Save The Children “Riscriviamo il futuro” per offrire educazione, opportunità e speranza a 100mila bambini per “uscire dalla povertà educativa con un Piano straordinario per l’infanzia e l’istituzione di una unità di missione che ne garantisca l’attuazione”. La campagna prevede una prima settimana dedicata alla sensibilizzazione sui canali Rai e andrà avanti per i prossimi mesi con iniziative e partnership èer rendere i bambini protagonisti dei mesi che verranno.
    “Non possiamo permettere che l’epidemia di COVID-19 in pochi mesi tolga ai bambini e agli adolescenti in Italia opportunità di crescita e sviluppo. Dobbiamo agire subito per non privarli del loro futuro. L’educazione, formale e non, rappresenta per i nostri bambini l’ancora di salvezza per avere opportunità nel presente ma soprattutto per garantire la libertà di scegliere il proprio futuro, specie nei contesti più svantaggiati – afferma Daniela Fatarella, Direttrice Generale di Save the Children Italia – Ora più che mai è necessario un impegno collettivo che veda coinvolti – cittadini, famiglie, scuole, terzo settore, aziende e istituzioni – per una ripartenza che identifichi i diritti dei minori come bussola per intervenire nel presente e riscrivere il futuro”.

Save the Children oggi diffonde anche un Manifesto per chiedere al Governo, al Parlamento, alle Regioni e a tutte le istituzioni locali di aiutare i bambini a uscire dalla povertà educativa. Un Manifesto a cui hanno già aderito oltre cento nomi noti del mondo della cultura e dello spettacolo, della musica e del giornalismo, dell’impresa e dello sport, tra i tanti Stefano Accorsi, Andrea Agnelli, Giovanni Allevi, Niccolò Ammaniti, Marco De Benedetti, Ferruccio De Bortoli, Stefano De Alessandri, Erri De Luca, Diego Della Valle, Pierfrancesco Favino, Tiziano Ferro, Dacia Maraini, Margaret Mazzantini, Laura Pausini, Gabriele Salvatores. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte