Covid: morto il cantautore messicano Armando Manzanero

Il cantautore messicano Armando Manzanero, noto come ‘il re del romanticismo’ e considerato tra i più importanti musicisti della storia del Paese, è morto oggi all’età di 85 anni per complicazioni dovute a Covid-19. Lo riportano i media messicani.
    “Con grande dolore, piango la morte del maestro Armando Manzanero, uno dei più grandi compositori del Messico, le sue canzoni sono una parte definitiva dell’educazione sentimentale dei messicani. Generoso e sorridente, sempre impegnato per la cultura. Grazie mille”, ha scritto su Twitter la ministra della Cultura del Messico, Alejandra Frausto.
    L’autore di classici della musica romantica messicana era stato ricoverato il 17 dicembre a Città del Messico dopo essere risultato positivo a Covid-19. Cinque giorni dopo, è stato intubato per difficoltà respiratorie. Nonostante le speranze di medici e familiari dopo alcuni segnali di miglioramento, Manzanero è morto questa mattina.
    Originario di Merida, nello stato dello Yucatan, Manzanero ha composto, durante 70 anni di carriera, oltre 400 canzoni, con innumerevoli dischi venduti e riconoscimenti, tra i quali un premio Grammy alla carriera nel 2014. Noto anche in Italia fra gli amanti della musica romantica, il cantautore si esibì nel giugno 1986 in un duo con Gino Paoli nel programma di Rai 1 ‘Mundialissima Show’ di Gianni Minà. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte