Dopo i temporali il mare della riviera è una discarica: ecco dove sono scattati i divieti di balneazione

Al solito dopo i temporali ci sono stete le apertura degli scarichi fognari in mare. Scattato dunque il divieto di balneazione per le prossime 18 ore perché si rischiano anche malattie. Ad essere interessate dallo stop ai tuffi sono, a Torre Pedrera, la fossa Pedrera Grande e Brancona; Viserbella, la Turchia; Viserba, la Sortie; Rimini, a Marina Centro, l’Ausa e Colonnella 1; Rivazzurra, Rodella; Miramare, Roncasso; Riccione, foce rio Asse; Cattolica, viale Fiume. Salvo ulteriori peggiormaenti meteo, i bagni torneranno ad essere consentiti dalla mattinata di venerdì.