Doppio attacco in Afghanistan, kamikaze ad un funerale e assalto ad un ospedale

Un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione questa mattina in un ospedale a Kabul, nel Distretto di polizia numero 13 della capitale afghana, l’area di Dasht-e Barchi – aprendo il fuoco contro la polizia. I residenti della zona parlano anche di almeno due esplosioni.

Un parlamentare, Mahdi Rasekh, ha confermato che un numero imprecisato di medici è rimasto intrappolato nell’ospedale e secondo altre fonti le forze di sicurezza sono arrivate sul posto. Per ora non si hanno notizie di vittime.

Il bilancio dell’attacco è di almeno cinque persone sono morte – tre donne, un bambino e un membro delle forze di sicurezza – e altre quattro sono rimaste ferite. Lo riferisce la tv afghana Tolonews. Le forze afghane hanno tratto in salvo oltre 40 persone, mentre altre sono ancora intrappolate nella struttura, ha detto un portavoce del ministero dell’Interno, Tariq Arian, aggiungendo che gli agenti “stanno provando a evacuare la clinica”.

Un altro attacco si è verificato sempre questa mattina ad un funerale a Jalalabad e ha provocato almeno 60 tra morti e feriti: lo ha reso noto un portavoce del governo locale.
“Verso le 11:00 un kamikaze ha fatto detonare i suoi esplosivi durante la cerimonia di un funerale”, ha detto il portavoce aggiungendo che “quaranta persone sono state uccise e ferite nell’attacco, secondo le prime informazioni”. I morti sarebero 20 e 40 i feriiti. I talebani hanno negato qualsiasi coinvolgimento nell’attacco.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte