Femminicidio in Sardegna, 40 coltellate

(ANSA) – CAGLIARI, 06 MAG – Si è scagliato sulla moglie con
ferocia e violenza, l’ha pugnalata almeno quaranta volte, mentre
lei tentava di fuggire e proteggersi. Poi si è accoltellato
varie volte al petto, tentando di uccidersi. È ricoverato nel
reparto di cardiochirurgia del Brotzu, Giovanni Murtas, il
falegname disoccupato di 57 anni che ieri pomeriggio ha ucciso
la moglie Marisa Pireddu, di 51 anni, dopo una lite nella loro
abitazione in via Turati a Serramanna nel sud della Sardegna.
    L’uomo è stato operato nella notte a causa delle gravi ferite
che si è procurato al cuore e ai polmoni. Le sue condizioni sono
gravi ed è ancora in pericolo di vita e in prognosi riservata.
    Nelle prossime ore sarà formalizzato l’arresto per omicidio.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte