Festa Artusiana, a Franco Chiarini il ‘Marietta ad honorem’

(ANSA) – RAVENNA, 03 AGO – Il gastronomo ravennate Franco
Chiarini, tra i padri fondatori dell’associazione CheftoChef
Emiliaromagnacuochi e segretario di Menu Associati, ha vinto il
Premio Marietta ad honorem 2020: è il 13/o vincitore del
riconoscimento dedicato alla fedele governante di Pellegrino
Artusi e assegnato nell’ambito della Festa Artusiana, in
sintonia con Casa Artusi, a chi si distingue per l’impegno
profuso nella valorizzazione della cultura culinaria ed
enogastronomica del territorio. Charini ha ottenuto il
riconoscimento – una scultura in bronzo del busto di Artusi ad
opera dell’artista Pasquale Marzelli – “per le molteplici
attività riconducibili a una visione avanzata e moderna di
promozione della cultura del cibo”.
    Una prospettiva all’avanguardia che Chiarini riconosce anche
nel rapporto di collaborazione professionale tra Marietta
Sabatini e lo scrittore e gastronomo di Forlimpopoli: “Artusi è
stato un innovatore. Sperimentava in cucina, ma era anche aperto
a tutto quello che gli giungeva da un inedito network di
massaie. Le ricette de’ La scienza in cucina e l’arte di mangiar
bene’ nelle diverse edizioni si addensavano sempre più e
provenivano da diverse Regioni di un’Italia ancora in
costruzione e dove la ristorazione era agli albori. E in cucina
Pellegrino e Marietta, insieme al cuoco Francesco Ruffilli,
erano una squadra perfetta, che rappresentava tutte le funzioni
di un ristorante e che coincideva sovente con chi mangiava i
piatti creati. Come in passato, oggi si è avviato un nuovo
dialogo tra cuochi professionisti e cuochi casalinghi perché,
come diceva qualcuno al tempo di Artusi, progettare il futuro
significa anche guardare le cose con occhio diverso… anche il
passato”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte