Feste in casa, multe tra Bologna e Reggio Emilia

(ANSA) – BOLOGNA, 10 MAG – Ventuno persone sono state multate
a Bologna dai carabinieri, per due feste in casa che hanno
violato le norme anticontagio. Sono stati i residenti a chiamare
il 112, lamentandosi del rumore e della musica. Il primo
episodio ha visto coinvolti 17 amici che stavano festeggiando un
compleanno in un’abitazione dalle parti di Villa Ghigi, sulla
prima collina. Quando i militari sono arrivati le persone si
sono nascoste all’interno delle stanze per non farsi
sorprendere: si tratta del festeggiato, camerunense, di due
nigeriani, un congolese e 13 italiani e tra questi anche una
operatrice sociosanitaria che lavora in un ospedale della Città.
    La tavola era imbandita a festa e tutti erano senza mascherina.
    Il secondo episodio riguarda un’altra festicciola in una casa
privata nei pressi dello stadio dove tre ragazze tra 26 e 30
anni, conviventi, avevano invitato tre amici tra 24 e 35 anni
per trascorrere insieme la serata. Anche qui c’era un’infermiera
di un ospedale di Bologna.
    E anche nel Reggiano i carabinieri hanno multato cinque
giovani di Parma, tra i 18 e i 23 anni, che hanno raggiunto una
casa di Campegine, di proprietà di un’anziana parente. E’ stata
la musica ad alto volume a far sì che alcuni cittadini
segnalassero al 112, verso le 2.30 di notte. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte