Forti nubifragi al Nord, acqua alta a Venezia

La perturbazione di origine atlantica che sta interessando le regioni del nord Italia scenderà nella giornata di lunedì sul centrosud, portando piogge e temporali.
    Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo che prevede dalle prime ore di lunedì precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, su Umbria, Lazio, Marche, Campania, Abruzzo e Molise, specie sui settori centro-occidentali. Sulla base dei fenomeni in atto, inoltre, il Dipartimento ha valutato un’allerta arancione su Lombardia e Friuli Venezia.

Su gran parte dell’Italia il maltempo ha frenato la voglia di vacanza. Soprattutto al Nord. A Venezia l’acqua ha allagato piazza San Marco intorno ai 90 centimetri di marea. Il Veronese è stato colpito da un violento nubifragio, con una grandinata durata trenta minuti che ha provocato ingenti danni ai raccolti. A Verona decine di interventi dei vigili del fuoco per cantine, garage e sottopassi allagati. In Lombardia le intense piogge su Milano e sulla Brianza hanno portato ad un brusco innalzamento dei livelli del Seveso. Disagi ed allagamenti nel Varesotto con frane e corsi d’acqua esondati. Anche in Piemonte domenica di pioggia, con torrenti ingrossati e raffiche di vento. Un violento acquazzone, con grandine mista a pioggia e forti raffiche di vento, si è abbattendo su Torino. In Liguria allerta arancione per rischio idrogeologico nelle zone centrali della regione. In mattinata l’intenso fronte temporalesco ha interessato soprattutto il mare davanti la riviera di ponente, accompagnata da una tempesta di fulmini.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte