Gronda: De Micheli, per fare l’opera serve sciogliere prima il nodo Aspi

   Per la realizzazione della Gronda di Genova “non manca la firma del ministro, ma essendo la realizzazione dell’opera prevista nella convenzione attualmente vigente con Aspi, occorre preliminarmente definire il procedimento di contestazione avviato nei confronti del predetto concessionario a seguito del crollo del Ponte Morandi”. Lo ha spiegato la ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture, Paola De Micheli, al Question Time alla Camera.


Fonte originale: Leggi ora la fonte