Valconca. Agricoltura in collina e in montagna: che IMPRESA!

Agricoltura in collina e in montagna: che IMPRESA!

La collina romagnola tra problemi e prospettive

Le proposte della Cia – Confederazione italiana agricoltori alla Regione Emilia-Romagna rappresentata per l’occasione dalle assessore Caselli e Gazzolo  

 Presenti i presidenti regionale e nazionale della Cia: Fini e Scanavino


Mercoledì 20 giugno 2018 ore 20.30

Novafeltria (RN) – Cinema teatro Montefeltro – Via della Pieve

Rimini, 19 giugno 2018 – Agricoltura in collina e in montagna: che IMPRESA! È l’evento pubblico che Cia Romagna organizza per domani 20 giugno, alle 20.30 al cinema teatro Montefeltro di Novafeltria (via della Pieve), su un tema sempre più stringente: la situazione collinare e montana, la situazione dell’agricoltura a queste altitudini ed il suo ruolo di presidio e manutenzione del territorio da parte degli agricoltori e di tutti coloro che vivono queste zone.

Intervengono: Danilo Misirocchi, Presidente Cia Romagna; Simona Caselli, Assessore all’agricoltura caccia e pesca; Paola Gazzolo, Assessore alla difesa del suolo e politiche ambientali; Cristiano Fini, Presidente Cia Regionale; Conclude: Secondo Scanavino, Presidente Cia Nazionale

L’agricoltura ha problemi di reddito su tutto il territorio: in collina e in montagna questi hanno carattere ancor più esponenziale e i loro risvolti si riflettono in maniera ancora più profonda anche a livello sociale. Fauna selvatica, burocrazia, vincoli normativi stabiliti da vari Enti, problemi strutturali, di viabilità, dissesto idrogeologico: le problematiche delle aree collinari e montane sono enormi e vanno risolte per. contenere ed evitare lo spopolamento e le aggravanti conseguenze sociali, economiche, ambientali che ricadrebbero su tutto il territorio nel suo insieme.