San Giovanni. Motovedetta Ferretti per i carabinieri

In occasione dell’apertura del Salone Nautico di Genova, la presentazione e la cerimonia di consegna della prima motovedetta FSD N800 all’Arma dei Carabinieri.

La prima delle sedici motovedette d’altura FSD N800 è stata consegnata all’Arma dei Carabinieri alla presenza del Generale CA Claudio Vincelli, Comandante Interregionale Carabinieri “Pastrengo” e dell’Avvocato Alberto Galassi, Amministratore Delegato di Ferretti Group insieme a Giuliano Felten, Direttore di Ferretti Security Division.

Le sedici motovedette d’altura FSD N800 sono state oggetto della gara d’appalto vinta da FSD – Ferretti Security Division, la Business Unit di Ferretti Group dedicata al settore Sicurezza – e finalizzata al rinnovo della flotta navale in dotazione a sedici siti navali dell’Arma dei Carabinieri.

Le nuove unità FSD N800 hanno una lunghezza 16.75 metri e larghezza 4,43, con un pescaggio di 1,57 metri e sono state costruite con uno scafo in materiale composito, da fibra di vetro-carbonio. Inoltre, le nuove unità dell’Arma dei Carabinieri possono essere propulse da un motore ibrido Transfluid diesel/elettrico di nuova concezione che integrato dagli ingegneri Ferretti ai sistemi di bordo, consente una navigazione a “zero emissioni”.
L’eccezionale connubio tra innovazione tecnologica e capacità progettuale assicura una sensibile diminuzione dei consumi e degli impatti ambientali a tutela dell’ecosistema marino e, al contempo, uno straordinario livello di performance in termini di velocità e manovrabilità.

Le nuove FSD N800, che saranno impiegate nelle missioni di pattugliamento finalizzate alla sorveglianza e alla salvaguardia delle aree marine italiane, sono in assoluto le prime motovedette di grandi dimensioni in Europa a utilizzare l’innovativa tecnologia di propulsione ibrida Transfluid, che ne permette la piena operatività anche in aree protette dalle più stringenti normative di tutela ambientale.