I 99 anni del principe Filippo, con la regina e in video via Zoom

Un’altra tappa verso il secolo, al fianco della donna della sua vita: il principe Filippo, consorte della regina Elisabetta da oltre sette decenni, compie oggi 99 anni all’ombra del coronavirus nell’isolamento del castello di Windsor, sontuosa residenza reale, ma anche rifugio intimo e privato d’una coppia inossidabile di nonni. Anzi, di bisnonni.

Ufficialmente la celebrazione non prevede programmi particolari, sullo sfondo d’un Paese – il Regno Unito – faticosamente avviato verso la fase 2 (di un’infezione che ha fatto circa 50.000 morti) fra restrizioni ancora in parte in vigore e lutti diffusi. I tabloid hanno anticipato che il duca di Edimburgo festeggerà tete-a-tete con Elisabetta, 94 anni compiuti in aprile: senza visite dall’esterno a causa delle precauzioni legate alla pandemia e all’età, ma con collegamenti video attraverso la piattaforma Zoom coi 4 figli – a cominciare dall’erede al trono Carlo, che si trova in Scozia con la moglie Camilla e proprio di recente s’è detto “triste” di non poter abbracciare il padre -, con i nipoti e i pronipoti. Inclusi i ‘ribelli’ Harry e Meghan, che col piccolo Archie, dovrebbero contattarlo dagli Usa dove si sono trasferiti di recente.

A credere ai soliti commentatori di cose reali, Filippo, ritiratosi quasi totalmente dalla scena pubblica da ormai tre anni, affronta la ricorrenza con una certa fierezza per il traguardo raggiunto, a dispetto delle inevitabili limitazioni e acciacchi dell’età e di episodiche chiacchiere ricorrenti su una sua fantomatica dipartita. E non senza qualche residua dimestichezza con la tecnologia (Zoom ne è un esempio): passione sempre coltivata nel corso della sua lunga vita, ricorda il biografo Robert Lacey, rivelando come questo gli valga ancora il nomignolo di “gadget man” in seno alla famiglia Windsor. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte