In Europa è scontro, rischiamo di restare a secco

A questo governo i soldi dell’Europa fanno schifo, sono risorse da rifiutare, tanto ci sono gli italiani a riempire le casse dello Stato. Nonostante gli appelli disperati dei diretti interessati, lunedì le partite Iva dovranno pagare le tasse piene, come se l’emergenza Coronavirus non fosse mai esistita. Il Conte Dracula succhierà il sangue di sei milioni e rotti di italiani debilitati dalla crisi. Non è giusto, e il silenzio dei partiti di maggioranza è addirittura vigliacco. Questi discutono di massimi sistemi, si scannano sul futuro della rete autostradale, si dividono sui candidati governatori, in corsa nelle imminenti elezioni regionali, ma per l’appunto vigliacco che uno di loro alzi il dito per dire: signori, è da pazzi fare pagare le tasse a gente che da sei mesi non fattura.
È vero che le partite Iva sono figlie di nessuno, ma non per questo possono essere prese a calci come se niente fosse. Confindustria e sindacati farebbero bene a buttarci un occhio, sono pur sempre sei milioni di italiani che consumano, e i consumi tengono in piedi impresa e occupazione. Il Paese riparte tutto insieme o non riparte, nessuna catena è più forte del suo anello più debole.
Karl Marx sosteneva che far pagare le tasse, tante e a prescindere dalle possibilità, è la via maestra per uccidere il capitalismo, sogno malcelato di questo governo giallo-rosso. Ci siamo vicini, non che le partite Iva siano particolarmente ricche, ma sono tante. Un altro motto canaglia infatti recita: portare via un euro a un milione di persone non ricche è più semplice che portare via un milione a un ricco. Conte applica un mix delle due cose: salvare lo Stato (se stesso), uccidendo i cittadini.
E poi c’è una contraddizione di fondo. Conte sta brigando per prolungare lo stato di emergenza, cosa che gli consentirebbe di mantenere i pieni poteri e scavalcare il Parlamento.
Se fosse così, l’emergenza non sarebbe solo sanitaria, ma anche economica. Quindi dovrebbero essere in emergenza anche le partite Iva, alle quali è invece chiesto, o per meglio dire ordinato, di comportarsi come in tempi ordinari.
Qualcosa non torna. E poi non ci vengano a dire che se uno non paga le tasse è un mascalzone.
La legittima difesa è chiaramente prevista dal nostro ordinamento.



Fonte originale: Leggi ora la fonte