India riapre i templi nonostante contagi

(ANSA) – NEW DELHI, 8 GIU – L’India riapre da oggi centri
commerciali, alberghi, ristoranti e luoghi di culto in numerose
città: dopo 10 settimane di lockdown, il governo assume il
rischio di riaprire la gran parte delle attività per far fronte
alla profonda crisi economica creata dal blocco, ma la decisione
coincide con il momento di massima preoccupazione per l’aumento
della pandemia, che, secondo gli esperti, devasterà il paese
nelle prossime settimane, con un picco atteso in luglio. L’India continua infatti a registrare picchi di nuovi casi
ogni giorno, con una curva crescente che lo ha portato
nell’ultima settimana diventare il quinto paese più colpito al
mondo, con un totale di 258.272 casi, e 7.204 morti, secondo i
dati forniti questa mattina dal ministero della Salute. La capitale indiana riapre, ma nel panico: i casi contati
sinora sono 27.000 e 761 morti, ma gli amministratori della
città sanno di avere una struttura sanitaria del tutto
inadeguata all’emergenza.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte