Indonesia: islamista arrestato 18 anni dopo attentati a Bali

La polizia indonesiana ha arrestato uno dei massimi leader dell’organizzazione islamista legata ad Al Qaeda Jemaah Islamiyah, ricercato per il suo ruolo negli attentati di Bali del 2002. Lo ha reso noto domenica un portavoce della polizia. In fuga da 18 anni, Zulkarnaen, 57 anni, è stato arrestato giovedì a Lampung, sull’isola di Sumatra.
    Zulkarnaen era il capo militare della Jemaah Islamiyah al momento degli attacchi che uccisero 202 persone. La cellula guidata da Zulkarnaen è sospettata anche di aver organizzato l’attentato suicida all’hotel Marriott di Jakarta che provocò la morte di 12 persone nel 2003. Era uno dei latitanti più ricercati in Indonesia e l’unico indonesiano nella lista americana delle persone ricercate. Washington aveva promesso una taglia di cinque milioni di dollari per la sua cattura. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte