Insegne accese per la serata dei David di Donatello

 Insegne accese sui Premi David di Donatello, gli Oscar italiani, che domani sera alle 21.25 andranno regolarmente in diretta dallo studio 2 di Via Teulada con la conduzione di Carlo Conti a cui farà però idealmente compagnia la luce delle insegne e degli schermi dei cinema italiani in attesa di un ritorno alla normalità. E questo grazie a un flash mob, organizzato da Anec con tanto di hashtag #riaccendilcinema.
Per il resto una cerimonia tra innovazione e tradizione. Da una parte tutti i candidati in collegamento in diretta, nel rispetto delle disposizioni governative, e dall’altra un riconoscimento alla tradizione, alla continuità, ovvero un premio a quel mito indiscusso di leggerezza, ironia e cultura che è Franca Valeri. L’attrice riceverà domani infatti, alla soglia dei cento anni (li compie il 31 luglio), il David Speciale 2020. Non solo: a cento anni dalla nascita, l’Accademia del Cinema Italiano celebrerà due fra i maggiori protagonisti della storia del nostro cinema, Federico Fellini e Alberto Sordi. Il regista cinque volte premio Oscar sarà ricordato proprio attraverso le parole e gli aneddoti del grande attore romano con cui ha condiviso esordi, vita artistica ed esperienze sul set per film come Lo sceicco bianco e I vitelloni. Vicende ed episodi della vita e della carriera di Alberto Sordi saranno invece affidati ai contribuiti di interpreti quali Paola Cortellesi, Christian De Sica, Sabrina Ferilli, Alessandro Gassmann, Luciana Littizzetto, Leonardo Pieraccioni, Vincenzo Salemme e Carlo Verdone. È record poi quest’anno di partecipazione da parte dei votanti (si è espresso oltre il 90% dei giurati) che assegneranno ventidue riconoscimenti ai film usciti in Italia dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019. In testa, con ben diciotto candidature, c’è ‘Il traditore’ di Marco Bellocchio, seguono ‘Il Primo Re’ di Matteo Rovere e ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone con quindici, mentre ‘Martin Eden’ di Pietro Marcello ha ottenuto undici candidature, 5 è il numero perfetto di Igort nove e Suspiria di Luca Guadagnino sei.
Tra le candidature da segnalare quelle di Roberto Benigni e Stefano Accorsi, in corsa come migliori attori non protagonisti per ‘Pinocchio’ e ‘Il campione’; quelle di Jasmine Trinca, Lunetta Savino, Valeria Golino candidate a migliori attrici protagoniste, e ancora quelle di Pierfrancesco Favino e Alessandro Borghi tra i migliori attori protagonisti per ‘Il traditore’ e ‘Il primo re’. E questo per citare solo alcuni dei candidati che apriranno le loro case via web al premio più prestigioso del cinema italiano organizzato dalla Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello e dalla Rai con Piera Detassis Presidente e Direttore Artistico. Infine, tra i premi già assegnati, ci sono il David dello Spettatore andato a ‘Il primo Natale’, diretto e interpretato da Salvo Ficarra e Valentino Picone, e quello al miglior film straniero distribuito in Italia, già attribuito dopo il primo turno di votazioni a ‘Parasite’ del regista coreano Bong Joon-ho.


Fonte originale: Leggi ora la fonte