La Serbia vieta l’ingresso nel Paese alla squadra di pugilato del Kosovo

Il ministero degli esteri a Pristina ha denunciato oggi il divieto opposto alla squadra di pugili del Kosovo di entrare in Serbia per partecipare al campionato mondiale di boxe in programma da domani e fino al 6 novembre a Belgrado. Secondo la stampa kosovara, ripresa dai media serbi, alla delegazione del Kosovo è stato chiesto di lasciare alla frontiera tute e magliette sportive con i simboli nazionali del Kosovo, del quale la Serbia non riconosce l’indipendenza. Al rifiuto dei responsabili kosovari, la polizia serba ha impedito l’ingresso nel Paese della squadra e dell’intera delegazione. (ANSAmed).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte