L’autunno La7, big in campo e tante novità

Un nuovo talk della domenica pomeriggio per Myrta Merlino che avrà con sé Gerardo Greco, il ritorno di Benedetta Parodi con un cooking show, un’intera giornata dedicata alla scommessa della riapertura delle scuole post lockdown. Tra novità e conferme – da Gruber a Floris, da Formigli a Zoro, da Giletti a Purgatori alle maratone di Mentana – La7 riparte con la programmazione autunnale che punta anche su un’esclusiva mondiale: sabato 26 settembre andrà in onda in diretta in prima serata la sfilata di Giorgio Armani, all’ora in calendario durante la fashion week di Milano.

“La moda in tv ha avuto il suo momento di alta spettacolarizzazione negli anni Ottanta, quando noi stilisti vi comparivamo spesso, dispensando consigli di ogni genere, ma non è mai stata utilizzata per raccontare una collezione nuova, che nemmeno gli addetti ai lavori hanno ancora visto. Si parla di democratizzazione, e cosa c’è di più democratico della televisione?”, spiega oggi Armani in un’intervista al Corriere della Sera. L’evento sarà inserito in una serata speciale affidata a Lilli Gruber: “Sarà lei a lanciare la mia diretta”, aggiunge Re Giorgio.

E proprio con Otto e mezzo, l’appuntamento dell’access prime time, si riaccende domani la stagione della tv di Cairo Communication che schiera di tutti i volti della rete, confermando la vocazione identitaria per l’informazione e all’approfondimento, senza trascurare satira, cultura e fiction. “Dal 7 settembre La7 – che non si è mai fermata anche questa estate – riparte forte con il suo palinsesto al servizio del pubblico e del racconto del Paese”, sottolinea il direttore Andrea Salerno. “La riapertura della scuola e il voto saranno al centro. Un grazie a tutti i tecnici, registi, operatori, inviati, giornalisti, maestranze, dirigenti e conduttori che permetteranno tutto questo. Sono molto contento dell’evento Armani, importante per una città, Milano, che ha sofferto molto nei mesi passati e per un settore, la moda, orgoglio industriale e artistico”.

Il direttore del TgLa7 Enrico Mentana – oltre alla consueta conduzione dell’edizione delle 20 – scalda i motori per le sue maratone elettorali: la prima il 21 settembre, per il voto per il referendum e le amministrative, mentre a novembre il focus sarà sulle presidenziali Usa. Tornano tutti i prime time della rete, a partire da Giovanni Floris con diMartedì (8 settembre), Piazzapulita di Corrado Formigli (10 settembre), Diego Bianchi con Propaganda Live (11 settembre), Andrea Purgatori con Atlantide (16 settembre) che proporrà nel primo appuntamento in esclusiva il docufilm Herzog incontra Gorbaciov, mentre Massimo Giletti sarà alla guida di Non è l’Arena da domenica 27 settembre. Dal 7 settembre ripartono anche i programmi del day time, Myrta Merlino con L’aria che tira, Tiziana Panella con Tagadà, Omnibus – condotto in alternanza da Alessandra Sardoni e Gaia Tortora – e Coffee Break con Andrea Pancani.

Doppio appuntamento il 13 e 14 settembre con il ritorno degli studenti in aula: domenica 13 in prime time Myrta Merlino condurrà uno speciale de L’aria che tira, ‘Notte prima degli esami’, mentre lunedì 14 con #scuoladay tutti i programmi di rete seguiranno il primo giorno di scuola ai tempi del Covid tra ansie, paure, emozioni e nuove regole. Tra le novità della stagione, il ritorno di Benedetta Parodi alla quale sarà affidato, dal 14 settembre tutti i giorni alle 17, un cooking show innovativo, Senti chi mangia, mentre dal 4 ottobre toccherà a Myrta Merlino, che avrà nel cast fisso Gerardo Greco (reduce da Rete4), affrontare la sfida di un talk di taglio giornalistico per presidiare la domenica pomeriggio.

Da lunedì 5 ottobre in prima tv in chiaro spazio alla 16/a stagione di Grey’s Anatomy, il medical drama cult creato da Shonda Rhimes, tornato intanto da pochi giorni sul set per la 17/a stagione le cui riprese si erano interrotte per l’emergenza coronavirus e che con ogni probabilità vedrà i medici del Seattle Grey Sloan affrontare il dramma della pandemia.


Fonte originale: Leggi ora la fonte