Malagò “su legge delega istituzioni sanno cosa vogliamo”

(ANSA) – ROMA, 09 LUG – “La priorità numero uno oggi per lo
sport? Ognuno dal suo punto di vista è portato a tirare la
tovaglia dalla sua parte. Io non lo faccio ma dico che bisogna
fare chiarezza perché oggettivamente c’è molta confusione”. Lo
ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a proposito
delle esigenze che riguardano il mondo dello sport dopo
l’emergenza Covid-19 e sulla questione dei decreti attuativi
della Legge delega sullo sport. “Da settimane – aggiunge in
occasione della presentazione degli Educamp 2020 all’Acquacetosa
– ho scelto un doveroso e rispettoso silenzio. Penso che sia
giusto che avvenga anche da parte degli altri interlocutori,
perché poi ogni cosa può essere strumentalizzata o quantomeno è
considerata poco elegante. Le istituzioni sanno già cosa ci
aspettiamo: niente di più e niente di meno rispetto alle
indicazioni degli organismi internazionali, della Carta
Olimpica, ma anche della storia e della tradizione del Coni”.
    Malagò ha inoltre confermato “i rapporti eccellenti” con il
presidente e ad di Sport e Salute, Vito Cozzoli, “poi vediamo
gli sviluppi di tutto”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte