Maxi rotatoria e ponte sul Ventena. Finanziate dalla Regione per 1,5 milioni di euro nuove opere a San Giovanni, San Clemente e Gemmano

La Regione dà il via libera ad un finanziamento di circa 1,9 milioni di euro ai tre Comuni della Valconca San Giovanni in Marignano, San Clemente e Gemmano.

Proprio gli amministratori dei tre Comuni con i relativi responsabili dei lavori pubblici, sono stati ricevuti in Regione, durante la settimana, per definire i successivi passi tecnici.

Il finanziamento principale, di circa 1,5 milioni di euro, andrà al Comune di San Giovanni in Marignano con il quale si sono intavolare le procedure per il coinvolgimento di Anas per la realizzazione della nuovissima rotatoria sulla statale adriatica in località Montalbano (nel tratto retrostante il cimitero di Cattolica ed al confine con Misano) e il completamento della via Brenta (dalla zona artigianale di S.Giovanni) fino dalla rotatoria a monte dell’autostrada anche attraverso un ponte sul Ventena.

«La nuova rotatoria sulla statale 16 servirà a collegare meglio Montalbano e la zona Torconca di Cattolica alla riviera – conferma Gianluca Vagnini, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di S.Giovanni –- ma anche per evitare traffico e pericoli in via Crocetta e nel sottopassaggio, ai piedi di Montalbano, al centro da anni di preoccupazioni e disagi per numerose famiglie al confine tra S.Giovanni e Cattolica.

Questa è davvero una bella notizia per tutto il nostro territorio comunale ed intercomunale, di fatto in futuro abbatteremo il flusso del traffico sul cavalcavia dell’A14 che collega S.Giovanni e Cattolica dopo la realizzazione della nuova viabilità con rotatoria sulla statale e ponte sul Ventena dunque per il prolungamento di via Brenta».

Ma ora partirà un iter burocratico piuttosto lungo e che pare solo all’inizio: «Entro l’estate sarà indetto un bando pubblico per assegnare ad uno studio tecnico l’incarico di redigere il progetto complessivo della nuova viabilità – prosegue l’assessore Vagnini – per un costo di circa 125.000 euro, già finanziati dal Comune di S.Giovanni con il proprio bilancio comunale. Poi allestiremo il tavolo tecnico con tutte le istituzioni coinvolte tra cui Anas, per partire definitivamente con i lavori, come predisposto dalla Regione Emilia-Romagna. Crediamo di poter sperare di partire con il cantiere ed i lavori a fine 2018 per essere pronti definitivamente con la nuova viabilità nell’estate 2019, questo è il nostro augurio per ora». Di tutto questo naturalmente dunque trarrà giovamento anche il vicino quartiere cattolichinoTorconca e tutta la zona di confine a Nord di Cattolica tra Misano, Cattolica e S.Giovanni.

Il Resto del Carlino

Lascia un commento