MERCATO ORTOFRUTTICOLO. LEGA: SI’ A POTENZIAMENTO E INVESTIMENTI, SERI DUBBI SU IPOTESI AGGREGAZIONE

 

Cesena, 10 dicembre. “Abbiamo chiesto la votazione per stralci della delibera relativa al progetto di sviluppo del mercato ortofrutticolo. Siamo infatti favorevoli al progetto di riqualificazione del mercato, che arriva comunque in grande ritardo, ma non possiamo dire sì anche al passaggio della delibera dove, nei fatti, si dà un preciso indirizzo alla società FOR di avviarsi verso un processo ineluttabile di aggregazione con gli altri mercati di Bologna, Parma e Rimini. Un obiettivo che, proposto a scatola chiusa, sarebbe poco funzionale allo sviluppo della realtà agro-alimentare cesenate”.
Così in una nota i consiglieri del gruppo Lega, che considerano “positivo il potenziamento del Centro agroalimentare”. “La Giunta afferma che il passaggio che noi contestiamo dà esclusivamente un mandato esplorativo all’amministratore del mercato. Le parole scritte sembrano sostenere tutt’altro. Di qui, la nostra richiesta di togliere questo passaggio dalla delibera, opzione negata dalla Giunta che, nei fatti, dà ragione alle nostre perplessità”.
“Ci convince poco la prospettiva di un’‘area vasta mercatale’ dove Cesena, nonostante sia il mercato più in salute e il decimo italiano, entrerebbe ‘forte ma debole’, volando basso, rischiando nei fatti un depotenziamento. L’obiettivo, a nostro avviso, dovrebbe essere quello di potenziare il polo cesenate che ha una sua specificità, produzioni di qualità, con aziende agro-alimentari di grande eccellenza e importanti poli scolastico/universitari, oltre a una posizione strategica che per un mercato ortofrutticolo è fondamentale. Dobbiamo crederci e dobbiamo investire anche di più. Per il nostro territorio ‘meno grande ma di qualità’ potrebbe essere l’arma vincente, anche attraverso sinergie dove partecipare come attori protagonisti e non come comparse. L’auspicio è trovare una nostra strada, una nostra identità forte perché i numeri li abbiamo ma dobbiamo volare alto intellettualmente e dal punto di vista progettuale”.

Ufficio Stampa Lega Romagna

Lascia un commento