Misano. Ecco l’ordinanza balneare: tutte le novità

SICUREZZA, ATTENZIONE ALL’AMBIENTE E DELIVERY

AL CENTRO DELL’ORDINANZA BALNEARE

 

 

Misano Adriatico, 7 maggio 2021 – Sicurezza per i bagnanti, possibilità di delivery sotto l’ombrellone e attenzione all’ambiente: sono questi i punti principali contenuti nell’ordinanza balneare emessa dal Comune di Misano Adriatico, che detta criteri e regole per la stagione estiva 2021.

 

Il servizio di salvamento sarà attivo dal 29 maggio al 12 settembre. In molti tratti lo specchio d’acqua di competenza del singolo operatore è ridotto a 130 metri, rispetto ai 150 dell’ordinanza regionale, per una maggiore sicurezza della balneazione.

 

“Tutti vogliamo che questa stagione estiva segni una rinascita dopo i lunghi mesi di restrizioni che ci siamo lasciati alle spalle – spiega l’Assessore al Demanio Manuela Tonini -. Perché ciò avvenga è necessario che svago e relax siano accompagnati da un alto livello di sicurezza, sia a livello di misure di contrasto al Covid, sia di sicurezza dei bagnanti. La tutela dei bagnanti è per la nostra amministrazione di fondamentale importanza. Come già da alcuni anni a questa parte, anche per quest’anno abbiamo ribadito questo principio restringendo per alcune zone del nostro litorale, dove la presenza di moli limita la piena visuale del mare, l’area di sorveglianza da parte del servizio di salvamento.  Crediamo che il servizio offerto e l’attenzione riservata ai nostri ospiti anche da questo punto di vista, sia un nostro fiore all’occhiello, da spendere anche in chiave di promozione turistica”.

 

Il distanziamento in spiaggia è quello fissato dai protocolli regionali: la superficie minima intorno agli ombrelloni è 12 mq, con una distanza minima di 1,5 metri fra i lettini. Le caratteristiche delle spiagge di Misano, però, consentono un maggiore distanziamento in gran parte degli stabilimenti balneari.

 

Al fine di rendere le spiagge sempre più fruibili, è confermata la possibilità di usufruire delle strutture balneari anche la sera. Confermata anche la possibilità di svolgere servizio di delivery su ordinazione sotto l’ombrellone, nel rispetto di alcune condizioni: le imprese presenti sull’arenile dovranno recuperare e smaltire autonomamente il rifiuto prodotto, mentre quelle non presenti sull’arenile potranno effettuare il servizio esclusivamente con consegna presso le aree polifunzionali degli stabilimenti balneari, seguendo le

indicazioni dei concessionari sui percorsi da seguire per l’accesso alle zone e i punti di consegna dei prodotti.

 

Potranno essere utilizzati esclusivamente materiali compostabili o di carta.  Resta alta, infatti, l’attenzione nei confronti della qualità ambientale, aspetto che in questi anni ha contribuito alla conferma della bandiera blu per la qualità delle acque di Misano Adriatico.

 

E’ vietato l’accesso all’arenile con bevande in confezioni di vetro. E’ confermato anche il divieto, per i pubblici esercizi, di vendita di bevande in bottiglie di vetro e di servizio in bicchieri e con cannucce in plastica usa e getta, prediligendo l’utilizzo di contenitori monouso in materiale compostabile, plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile. Per i gestori dei pubblici esercizi presenti sull’arenile, e per la sola somministrazione sotto l’ombrellone, è consentito l’utilizzo del vetro, con obbligo per gli stessi di recuperare e smaltire i contenitori.

 

 

Ufficio stampa e comunicazione

Comune di Misano Adriatico