Misano. Marocchino tenta di stuprarla e poi fugge per far perdere le tracce

Una donna di Sassuolo di 51 anni è stata brutalmente picchiata dal suo ex convivente, un cittadino marocchino di vent’anni più giovane di lei, con il quale aveva deciso di troncare. L’uomo ha ha approfittato di un capannone in disuso per trascinarvi dentro la donna, con il chiaro intento di abusare di lei. La violenza sessuale non si è però consumata e per tutta risposta il 31enne si è accanito su di lei con calci e pugni. I carabinieri di Sassuolo avvisati dalla donna in fin di vita sono partiti con una caccia all’uomo, che in breve tempo è stato individuato. Il magrebino si era infatti spostato in Riviera, a tra Riccione e Misano. Qui è stato ammanettato e imprigionato con l’accusa di tentata violenza sessuale e lesioni personali gravi.