Misano. Nudo davati alla ragazzine: si becca due anni

Agiva fra Riccione e Miramare. Dopo aver adocchiato le ragazzine, anche minori, si abbassava i pantaloni ed iniziava a masturbarsi. Poi fuggiva in tutta fretta in bicicletta. Almeno dieci i casi che erano stati segnalati alle forze dell’ordine. Le indagini hanno fatto scattare gli arresti domiciliari per un cinquantatreenne imprenditore riccionese, nel gennaio scorso. L’uomo, assistito dall’avvocato Roberto Brancaleoni, da allora ha intrapreso un percorso di cura, psicologico e farmacologico. E ieri è comparso davanti al gup che lo ha condannato a due anni.