Misano. NUOVI ALBERI A MISANO ADRIATICO: IN VIA SALVO D’ACQUISTO IL GINKGO BILOBA

NUOVI ALBERI A MISANO ADRIATICO:

IN VIA SALVO D’ACQUISTO IL GINKGO BILOBA

 

SABATO CERIMONIA AL PARCO DI SCACCIANO PER LA GIORNATA NAZIONALE DEGLI ALBERI

 

Misano Adriatico, 19 novembre 2020 – Sono terminati i lavori in via Salvo D’Acquisto, zona centrale di Misano, dove oltre a sistemare l’incrocio con via Rossini è stato sistemato il marciapiede di fronte alla Caserma dei Carabinieri con la realizzazione del tratto di pista cicopledonale di circa 150 metri.

A completare i lavori, la sistemazione delle aree verdi con la semina del prato, la messa a dimora di arbusti e siepi e la piantumazione di quattro alberi della specie Ginkgo Biloba.

 

“Anche questa è una scelta – dice Nicola Schivardi, Assessore all’Ambiente – studiata per dotare la Misano di specie che tengano conto della collocazione e della manutenzione, uscendo da stereotipi del passato e ragionando insieme agli esperti per la selezione della tipologia di pianta da adottare. Il ginkgo biloba è un albero con grande resistenza, oltre che a riassumere significati ulteriori e particolarmente attuali”.

 

La scelta, oltre che per la bellezza della pianta, ha anche un carattere simbolico. Il ginkgo biloba, arrivato in Italia dalla Cina a metà ‘700, è noto sia per le sue proprietà curative che per l’alto contenuto simbolico di resistenza e di rinascita che rappresenta. Il suo adattamento all’ambiente gli permette di vivere per tempi quasi infiniti.

 

La piantumazione avvia anche l’avvicinamento a sabato 21 novembre, giornata nazionale dedicata agli alberi. In mattinata a Scacciano si terrà una cerimonia nel parco cittadino in cui è stata avviata la messa a dimora degli alberi ottenuti grazie all’iniziativa della regione Emilia-Romagna ‘Radici per il futuro’ per creare un polmone verde su via Dei Medici.

 

“Siamo già a buon punto – conclude Schivardi – coi lavori sia a Misano Monte che a Scacciano, con una settantina di alberi. Sabato a Scacciano terremo una piccola cerimonia, purtroppo non aperta al pubblico a causa delle restrizioni, che rilancia il desiderio condiviso di rendere Misano una città sempre più verde e attenta alla qualità ambientale”.