Misano. Residente sottoposto a taser e arrestato a San Marino

I gendarmi della Repubblica di San Marino, nella serata di mercoledì, sono stati costretti ad usare i Taser in dotazione per riportare alla calma un gruppo di sudamericani residenti nel riminese. Sottoposti all’etilometro il primo ha fatto registrare un tasso alcolemico di 1,42 g/l, mentre per il secondo ha fatto schizzare l’apparecchiatura a 2,80 g/l. Il 24enne è risultato essere originario di Bogotà e residente a Rimini, come cittadino italiano, ed è stato arrestato per manifesta ubriachezza, violenza o minaccia contro l’autorità e offesa a pubblico ufficiale. L’amico, anche lui colombiano 22enne e cittadino italiano residente a Misano Adriatico, è stato arrestato per manifesta ubriachezza.