Monkeydu si riconverte, produrrà dispositivi protezione Covid

(ANSA) – REGGIO EMILIA, 08 MAG – Barriere in plexiglass per
scrivanie e reception, colonnine porta gel, mascherine, guanti e
visiere. L’azienda reggiana Monkeydu, che da vent’anni opera
negli allestimenti fieristici e nell’arredo per negozi, ha
riconvertito temporaneamente la propria produzione. Durante
questo periodo di stop del proprio business a causa
dell’epidemia di Coronavirus, progetterà soluzioni e dispositivi
per la messa in sicurezza delle attività commerciali che stanno
affrontando la riapertura dopo il lockdown. Il progetto si
chiama ‘Monkeycare’ e avrà anche uno scopo benefico: parte del
fatturato sarà infatti devoluto alla fondazione Grade Onlus per
l’acquisto di attrezzature per il reparto di terapia intensiva
dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.
    “Confrontandoci con i nostri principali clienti – spiega Lisa
Torreggiani, socia fondatrice e presidente di Monkeydu – abbiamo
capito che avevano bisogno del nostro contributo per mettere in
sicurezza i loro collaboratori, per continuare a lavorare o per
programmare la riapertura. Così ci siamo messi subito al lavoro,
cogliendo anche un’opportunità di mercato in un momento in cui
la nostra attività aveva subito un arresto”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte