MONTEGRIDOLFO. Donnavventura, un’estate di bellezza in Valconca

Le componenti del team di Donnavventura tra qualche giorno, saranno gradite ospiti di Montegridolfo.

Le quattro ragazze saliranno con la loro Jeep tra i tornanti della Valconca per giungere
nell’antico borgo malatestiano e poi soggiornare nelle suggestive sale di Palazzo Viviani, il “Castello
di Montegridolfo Spa Resort”.

Donnavventura arrivata al traguardo di 30 anni di trasmissioni, nell’edizione 2020 vuole
portare alla ribalta i luoghi a portata di mano del Bel Paese, raccontandone magari gli aspetti poco
noti, ma che ne rappresentano la più genuina identità culturale.

Sarà la scoperta di un paesaggio ammantato di ulivi e rimasto inalterato da secoli, a
mostrare l’incomparabile bellezza di quest’ultimo lembo di terra di Romagna. Un tema conduttore
che si svilupperà dal cinquecentesco dipinto della Madonna di Trebbio (nel cui sfondo si vede il
Castello com’era e com’è ancora oggi) fino a giungere al prodotto principe del territorio: l’olio di
Montegridolfo.

La squadra di Donnaventura verrà accolta tra le stradine del castrum malatestiano da Enrico Magnani (direttore del Castello di Montegridolfo Spa Resort) e da Marco Musmeci (Assessore alla Cultura)
che l’accompagnerà nell’escursione, con la storia e le curiosità che hanno visto il piccolo nucleo rinascimentale, essere un avamposto strategico della Signoria malatestiana verso il Ducato di Urbino.
Non mancheranno poi le esperienze dirette in cui le ragazze si cimenteranno, come fare le tagliatelle e non è da escludere, una partita di bocce.
Il tutto con la grande simpatia e la cordialità della terra di Romagna.

Lascia un commento