Montegridolfo. Riflessioni del sindaco sulla possibile fusione con Mondaino

Dal post di Lorenzo Grilli, sindaco di Montegridolfo, a proposito della possibile fusione fra Montegridolfo e Mondaino. “L’incontro di questa mattina è stato una buona occasione per mettere in luce le perplessità e i punti che richiedono maggiore approfondimento prima di chiedere l’istanza di fusione dei nostri comuni alla Regione. Non sono mancati i momenti di discussione ma il principio che ha mosso il confronto tra le due amministrazioni, ovvero traguardare la fusione, non è stato disatteso. Ci siamo lasciati con l’accordo di ritrovarci il prossimo sabato 7 ottobre a Montegridolfo alle ore 11. Uno degli argomenti che ha maggiormente acceso la discussione era se mantenere o meno le due municipalità come succede oggi a Montescudo – Monte Colombo oppure prospettare già la conversione della sede comunale di Montegridolfo per altre finalità diverse dall’ospitare gli attuali uffici. Non è facile prendere decisioni che riguardano l’edificio che per anni è stato il simbolo della comunità di cui mi onoro essere sindaco. Va in ogni caso tenuto in giusta considerazione il fatto che le due sedi sono ad appena 2 km di distanza, oggi sembra anacronistico pensare che si crei un disservizio sul territorio accorpando gli uffici e il suo personale”.