Montescudo-Montecolombo. Stalking contro la compagna e minacce ai carabinieri: finisce in manette

Aveva bloccato con l’auto l’uscita di un negozio di tabacchi, dove poco prima era entrata la ex, richiamando per questo l’attenzione dei Carabinieri di Montescudo, a loro volta insultati e minacciati. Un 39enne muratore a San Marino, è finito in manette e resterà in carcere fino al 13 settembre, dopodiché comparirà nuovamente davanti al giudice per rispondere della resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. La misura del carcere rispetto agli arresti domiciliari è stata adottata dal giudice perché la seconda compagna avrebbe già sporto denuncia per stalking e la prima casa del 39enne è occupata dalla prima moglie e due figli.