Morciano. Ad aggiudicarsi la prima edizione della ‘Coppa Eleganza Città di Morciano’ è stata una Maserati modello Mexico del 1967 di Nello Andreani

Si chiude l’edizione 2018 di San Gregorio – Alla Maserati Mexico di Nello Andreani il premio per l’auto più elegante – L’amministrazione comunale già al lavoro per il 2019
Con gli incontri pugilistici della Notte del Ring e la premiazione della ‘Coppa Eleganza Città di Morciano’ si è chiusa l’Antica Fiera di San Gregorio. Un’edizione, quella appena trascorsa, che ha sfidato un meteo tutt’altro che favorevole: nonostante la pioggia, decine di migliaia di visitatori hanno affollato, dal 10 al 18 marzo scorsi, il capoluogo della Valconca per passeggiare tra le bancarelle della mostra campionaria, cenare nelle tipiche osterie temporanee e assistere agli spettacoli e concerti del padiglione fieristico.
Tante le novità che hanno caratterizzato l’edizione 2018 della fiera. A cominciare dal raduno di veicoli d’epoca che ha animato il padiglione fieristico nell’ultimo weekend della manifestazione. Ad aggiudicarsi la prima edizione della ‘Coppa Eleganza Città di Morciano’ è stata una Maserati modello Mexico del 1967 di Nello Andreani. Il primo premio, una speciale opera d’arte in vetro realizzata dall’artigiano morcianese Andreini, è stato consegnato dal sindaco Giorgio Ciotti. Il primo cittadino ha quindi ringraziato le associazioni e i privati che hanno preso parte all’esposizione di auto, moto, Vespe e carrozze d’epoca, omaggiandoli con una cartella d’arte di pregio dedicata a San Gregorio prodotta dall’Accademia di Belle Arti di Urbino: Adriatic Veteran Cars Club di Riccione, Club Amici automotostoriche di Cattolica, Vespa Club Morciano, Giuseppe Tenti (carrozze), Vincenzo Calcagnini (moto), Classic Garage di Marco Rossi. Ciotti ha infine salutato gli automobilisti con una promessa: “Le auto e gli altri veicoli storici saranno sicuramente protagonisti anche della prossima edizione di San Gregorio. Anzi la nostra intenzione, per il 2019, è quella di estendere ulteriormente la partecipazione”.