Morciano. Decoro urbano: emesse due ordinanze su rifiuti e piccioni

Il decoro della città passa anche per un paese più pulito
Emesse due ordinanze
Proseguono le politiche anche normative con le quali il Comune di Morciano di Romagna sta
investendo in qualità e decoro urbano.
Dopo gli investimenti in acquisto di arredo per parchi e giardini il Sindaco è intervenuto, in questi
ultimi giorni, firmando due provvedimenti finalizzati a migliorare il decoro urbano e ad assicurare,
al contempo, la protezione dell’ambiente e la tutela igienico-sanitaria.
– La prima ordinanza ribadisce l’obbligo di conferire correttamente i rifiuti in maniera
differenziata, rivolgendosi sia al gestore del servizio con precise disposizioni, sia ai cittadini,
in particolare con il divieto di abbandonare i rifiuti, anche in prossimità dei cassonetti,
poiché ciò costituisce, oltre che un problema di inquinamento, anche un potenziale rischio
per la salute pubblica ed un pericolo per la sicurezza urbana.
– La seconda ordinanza riguarda invece specifici provvedimenti volti a ridurre gli
inconvenienti di carattere igienico-sanitario connessi alla eccessiva presenza di piccioni nel
territorio comunale, che tra l’altro compromettono anche l’integrità del patrimonio edilizio e
monumentale. Per la prima volta, viste le esperienze intervenute anche in altri comuni, si
obbligano istituzioni pubbliche e private a provvedere alla pulizia del guano dei piccioni
nell’ambito delle loro proprietà e ad inibire con mezzi idonei lo stazionamento degli stessi.
Il parere della amministrazione è che sia un dovere civico per tutti i cittadini collaborare
fattivamente con la pubblica amministrazione, secondo principi di responsabilizzazione e di
cooperazione, per migliorare la comune convivenza.
Il Servizio di Polizia Locale è stato incaricato di vigilare sul rispetto delle suddette disposizioni,
emettendo già in data di ieri la prima sanzione relativa all’abbandono di rifiuti al di fuori degli
appositi contenitori.
ORDINANZA RIFIUTI
ORDINANZA PICCIONI