Morciano di Romagna. La questione rifiuti si infiamma: bocciata l’esperienza della chiavetta

La questione rifiuti si fa sentire a Morciano. In sostanza si vorrebbe un servizio più puntuale, ma soprattutto cassonetti più facili da gestire. In fondo se la raccolta differenziata rappresenta un dovere civico a favore di tutti quanti, è anche vero che la gente va messa nelle condizioni di farla al meglio. Bocciata senza appello la chiavetta: non è possibile – sostengono i più – che per gettare l’immondizia si debbano perdere “ore”. Perché non tornare ai cari e vecchi cassonetti con l’apertura a pedale? Lo chiedono in tantissimi. Resta inoltre da trovare una sistemazione al compattatore sito nei pressi del cimitero che sta creando non pochi problemi di odore ai residenti della zona. Insomma tanta carne al fuoco sulla “tavola” del neosindaco che evidentemente ha ereditato queste situazioni e non ha la bacchetta magica, né un “portafogli” così capiente da poter risolvere il tutto in quattro e quatt’otto con Hera. Di certo si interverrà, vedremo come.