Morciano. I rapinatori fermati poche settimane fa avrebbero tentato di rapinare una commessa di un supermercato

Nella serata di sabato 20 giugno, in Morciano di Romagna, si è consumata una violenta rapina nei confronti di un’anziana donna classe 1939, brutalmente investita e rapinata della propria borsa.

Sono appena scoccate le ore 20:00 quando la donna, intenta ad attraversare la strada in via borgo Mazzini, è stata letteralmente travolta da due individui a bordo di uno scooter di colore nero, entrambi con il volto travisato da un casco. A seguito dell’impatto, l’anziana è stata scaraventata a terra così come i due malviventi che, perso l’equilibrio, sono rovinati addosso alla donna. Nonostante la caduta, però, i due non hanno desistito dal loro scopo e con la donna agonizzante in una pozza di sangue, le hanno strappato la borsa e sono fuggiti, dapprima a bordo dello scooter, successivamente a piedi dopo aver abbandonato sul ciglio della strada il mezzo ormai danneggiato e malfunzionante.

Sul posto, i primi soccorritori hanno immediatamente dato l’allarme e fatto confluire personale del 118 e carabinieri, i quali hanno avviato subito le ricerche dei due malviventi grazie alle preliminari testimonianze raccolte sulla scena del crimine.

Nel frattempo la donna è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Riccione ove, attesa la gravita delle fratture riportate al polso e alla gamba, è stata successivamente trasferita all’Infermi di Rimini e sottoposta ad un delicato intervento d’urgenza che le è costato l’amputazione della gamba. Tutt’ora la donna si trova ricoverata in prognosi riservata.

Le indagini, immediatamente avviate dai militari del NOR della Compagnia di Riccione, coadiuvati dal personale della Stazione di Morciano di Romagna, si sono subito concentrate su alcuni pregiudicati – già resisi responsabili poche settimane prima del tentativo di rapina di una commessa di un supermercato del luogo, la cui descrizione è stata parzialmente fornita da alcuni testimoni.

I preliminari accertamenti hanno quindi consentito di accertare che lo scooter utilizzato per il colpo era stato denunciato asportato poco prima ad un giovane albanese residente a Morciano di Romagna, il quale ha dichiarato ai militari di averlo parcheggiato all’esterno del parco del Conca.