Morciano. Il dono della musica alla Rsa ‘Gli Ulivi di Morciano’

Alla Rsa ‘Gli Ulivi’ è diventato ormai un appuntamento fisso con cadenza quindicinale quello con la musica della band di ‘Eugenio e i Galanti’. Si inizia verso le 9,30 del mattino e si prosegue a oltranza fino a ora di pranzo con l’obiettivo di divertire e divertirsi. Il repertorio è vastissimo e la band ha le doti e le virtù per saper rispondere a ogni desiderata. La musica vibrando da una stanza all’altra sprigiona la bellezza più misteriosa che è quella del cuore. Essa accoglie e non esclude, si torna grazie a lei, all’armonia fra ciò che sta dentro e ciò che sta fuori, a far parte del grande concerto del mondo. Di fronte a infermieri e operatori che invitano a ballare gli assistiti della Rsa facendoli dimenticare di esser seduti su un’ingrata sedia a rotelle, o osservando il cantante della band, Davide Galanti, che porge il microfono a uno dei tanti ospiti diffondendo un’atmosfera di giovialità e allegria, non ci si può non commuovere. Si ridiventa umani. Si cresce dentro. Gli artisti – del calibro di questi artisti – hanno una marcia in più, visitano luoghi a noi sconosciuti (Arnaldo Galanti è anche pittore) e sanno andare sempre avanti. Purché nessuno resti indietro. Scriveva Olindo Guerrini nella sua poesia più nota ‘Memento’ “Quando lettrice mia, quando vedrai, Impazzir per le strade il carnovale, Oh non scordarti, non scordarti mai Che ci son dei morenti all’ospedale”!