Morciano. “Scrittori raccontati da scrittori”: oggi tocca al Grande Gatsby

A tu per tu con i grandi della letteratura: da Jack London a Mark Twain. Si intitola “Scrittori raccontati da scrittori” la nuova iniziativa promossa dall’associazione ‘Rapsodia’ di Emiliano Visconti e dalla biblioteca comunale ‘G. Mariotti’ di Morciano di Romagna: quattro incontri domenicali che si svolgeranno nella Sala Ex Lavatoio di via Concia (ore 17). 

Dopo Jack London, domenica 11 febbraio sarà la volta di Helena Janeczek, che incontrerà “Il Grande Gatsby” di Francis Scott Fitzgerald.

 

Il Grande Gatsby è un affresco in letteratura sull’America degli anni 20, della sua esplosività ma anche della sua frivolezza. Al centro l’enigmatico Gatsby e i suoi fantasmi: una vita rocambolesca e un’immagine di sé costruita ad arte per diventare il re delle serate in cui le feste illuminano il cielo sopra la sua sontuosa villa. A intrecciarsi con questo grande classico, uno dei libri più apprezzati del 2017, “La ragazza con la Leica” di Helena Janeczek. Quale sarà il filo che lega questi due libri?

Gerda Taro è sicuramente la protagonista indiscussa del libro della Janeczek, ma la sua vita è raccontata dentro un altro grande affresco che è quello dell’Europa degli anni ’30 in cui le tracce del decennio precedente restano anche se sporcate dai tragici eventi e dalla foga della storia. Ma Gerda Taro è anche Robert Capa, colei che Capa inventa: è forse qui il legame più stretto tra i due libri, nell’immaginario americano che unisce Gatsby a Capa e magari gli opposti slanci di questi due folli decenni.

 

Il 18 febbraio spazio a Fabio Geda e a “Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain. Chiude la rassegna Fabio Deotto con i “Racconti” di Philip K. Dick. Gli incontri inizieranno alle 17.