Morciano. Sicurezza: Ciotti promette telecamere nelle zone nevralgiche

I tre cassonetti dati alle fiamme sono solo l’ultimo degli atti vandalici che hanno visto protagonista Morciano. Il sindaco Ciotti comunque non resta a guardare. “La Prefettura di Rimini  – spiega – ha autorizzato l’installazione di telecamere e l’amministrazione ha comunicato il suo progetto al comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Ora si tratta solo di procedere con l’appalto e quindi con l’acquisto: operazioni che contiamo di chiudere attraverso il bilancio 2018”. Morciano dunque vira decisamente verso la sicurezza dando in questo modo anche una grossa mano alle forze dell’ordine. A quanto emerge le telecamere vedranno la luce nei varchi stradali lato Riccione, Cattolica e Montefiore, il Parco del Conca, piazza del Popolo, il parcheggio Ghigi e naturalmente le  scuole. 75mila euro, che troveranno copertura nel prossimo bilancio.