Morciano. “Svelato il T Mub di Morciano”

“Svelato il T Mub di Morciano”

 Presentato, in diretta Facebook, il museo dedicato a Umberto Boccioni

Sabato scorso si è tenuta la presentazione online, in diretta Facebook dalla pagina della Fondazione Boccioni, del Museo T MUB. Il direttore del Museo T MUB, l’avvocato e artista Giuliano Cardellini, ha presentato il Museo, in quello che si può considerare un evento storico della storia dell’arte. Infatti, per ben 104 anni nessuno aveva mai realizzato un Museo specifico per Umberto Boccioni.

Boccioni è un artista morcianese al 100%, come la Fondazione intende dimostrare, anche con questo Museo. La direttrice artistica del T MUB è Beatrice Buscaroli, storica dell’arte di Bologna.

Questo Museo, con la sua valenza nazionale ed internazionale, oltre ai chiari benefici culturali ed interiori, presenta una eccezionalità opportunità economica.

Cardellini, in un video di ben 27 minuti, ha esposto tante novità, supportate dal suo evidente entusiasmo.

Vi indichiamo gli aspetti salienti della presentazione:

 

–        È il primo Museo che ha installato il prodotto Ecopur ®, composto da eco-resine ionizzanti, per igienizzare l’aria;

 

–        Lo stesso giorno della presentazione è stato messo online il sito web della Fondazione: www.fondazioneboccioni.org;

 

–       L’allestimento del Museo, che è da ultimarsi, è diviso in 15 pareti, più lo spazio centrale;

 

–       In una bellissima vetrinetta di vetro orizzontale, saranno inclusi il “Manifesto dei Pittori Futuristi”, Cataloghi delle opere di Boccioni, video, fotografie, una scatola misteriosa, una rivista d’epoca e tanto altro;

 

–       Del documento datato 1930 è stata mostrata solo la firma di Marinetti, che Cardellini non ha fatto vedere nella sua interezza, affermando che lo si potrà ammirare solamente all’apertura del Museo;

 

–       È stata svelata la nuovissima tessera rossa dei Membri della Fondazione per il 2021.

 

La cosa più importante è stata sicuramente la visione della Parete n.1, dal titolo “La famiglia di Umberto Boccioni”. Tuttavia, tutti sono rimasti sorpresi, perché erano visibili solo le fotografie di Boccioni e della madre, mentre tutte le altre erano coperte da un foglio bianco.

Cardellini ha spiegato che tutte le altre fotografie rimarranno assolutamente non divulgate fino al giorno della inaugurazione. Inoltre, ha precisato che l’accesso al Museo durante l’inaugurazione sarà riservato esclusivamente a coloro che sono già membri della Fondazione. Chiunque potrà accedere al Museo, ma in giorni diversi, su appuntamento e pagando un importo che si andrà a definire in seguito ma, comunque, compreso tra 5 e 10 euro.

Chi è membro e quindi possiede la tessera personale e numerata, può accedere al Museo gratuitamente per tutto l’anno 2021. Durante l’anno 2021, il Museo subirà delle metamorfosi dovute all’incremento di materiale espositivo.

Cardellini ha poi esposto le attività che seguiranno a breve:

 

–        La Campagna di adesione alla Fondazione per sostenere il T MUB, per coprire le numerose spese sostenute e da sostenersi, poiché il Museo è privato e, al momento, non ha ricevuto nessun contributo pubblico;

 

–        La campagna “Dona un libro alla Fondazione Boccioni”, per incrementare la Biblioteca e per arricchire il Museo;

     

              –    Il Concorso fotografico nazionale       ”Amarcord Boccioni”, in via di ultimazione;

 

–        Il “Tour Boccioni” per mostrare quello che c’è di Boccioni a Morciano di Romagna e visitare il Museo;

 

–        Organizzazione di interviste/conferenze in ambito nazionale, su argomenti specifici inerenti Boccioni.

 

Presumibilmente, il Museo sarà inaugurato a Marzo/Aprile 2021, salvo imprevisti e persistenza Covid.

Altre presentazioni del Museo si terranno il 19 Gennaio, 19 Febbraio, 19 Marzo 2021 (Il 19 è il giorno in cui è nato Boccioni).

Cardellini ha evidenziato che non vi sono problemi per esporre opere originali di Boccioni nel Museo; è solo una questione di costi di trasporto e di assicurazione delle stesse.

Quindi ha affermato: «Non ci chiedete che opere esporremo, siamo noi che vi chiediamo, quale contributo ci potere dare, per poter esporre queste opere?».

Il Museo T MUB, è bene ricordarlo, si mantiene prevalentemente con le adesioni, con contributi pubblici e privati, con donazioni.

La Fondazione ha chiesto il Patrocinio per il Museo al Comune di Morciano di Romagna ed alla Regione Emilia-Romagna, le quali comunicheranno in seguito la eventuale concessione.

La presentazione si è conclusa con Cardellini, che in veste di barman ha preparato una “polibibita” con ricetta originale Futurista, alla quale ha dato il nome di “Giostra T MUB”, con questa ha brindato a tutti gli spettatori augurando loro delle buone festività.

 

 ADERISCI alla FONDAZIONE                                                  

            Fai vivere il T Mub!

Info:

Sito web: foondazioneboccioni.org   

fub@fondazioneumbertoboccioni.it

PaginaFacebook:https://www.facebook.com/fondazioneboccioni;

Instagram:fondazione_umberto_boccioni; 

Cell. Previo SMS 335/6117015 

Lascia un commento