Morciano. Viabilità: ripristino dell’assetto viario originale, con l’eliminazione dei sensi unici

Si chiude anticipatamente la sperimentazione della nuova viabilità nel centro urbano di Morciano. Con i tempi tecnici necessari si procederà infatti al ripristino dell’assetto viario originale, con l’eliminazione dei sensi unici.

“In queste settimane – spiega il consigliere delegato alla Sicurezza, Mirco Ripa – abbiamo avuto modo di raccogliere un numero sufficiente di dati circa i flussi di traffico e le abitudini degli utenti. Ma anche verificato come mettere in sicurezza il paese in occasione di sagre, mercati ed eventi come richiesto dalle nuove norme antiterrorismo. Questo ci consente di tracciare già un primo bilancio e di anticipare la chiusura della sperimentazione. Dal mese di agosto l’amministrazione comunale e la Polizia municipale dell’Unione Valconca hanno avuto modo di sondare i pareri e di raccogliere le impressioni degli utenti della strada e degli operatori economici morcianesi. Pareri dei quali si è voluto tenere debitamente conto. Una amministrazione che decide senza ascoltare è quanto di più lontano possa essere dal nostro modo di operare. Di gradimento la scelta del materiale che sarà posto alla base del nuovo arredo urbano, come le fioriere in acciaio corten. Materiale quindi che troverà il suo ruolo nei lavori di sistemazione del centro urbano, che partiranno proprio nel mese di ottobre, in concomitanza con il termine della sperimentazione. L’area interessata dall’intervento è costituita dalle vie Matteotti, Ponte, Aia Pasini, Marconi, Abbazia e Piazza del Popolo. Qui verrà sistemato il selciato, si recupererà piazza del Popolo e si metteranno in sicurezza i passaggi pedonali, verrà sistemato l’incrocio tra via Marconi, via Pascoli e Aia Pasini”.