Napoli-Fiorentina 4-1: poker firmato da Koulibaly, Insigne e Mertens

Il Napoli stende la Fiorentina in casa (4-1) e rimane terzo in classifica con un punto di ritardo rispetto alla Roma, seconda. Il successo lo firmano Koulibaly, Insigne e Mertens, autore di una doppietta. Inutile il gol di Ilicic. I Viola, così, sono ancora settimi.

Il miracolo a Napoli non è arrivato, ma qualcosa di più dalla Fiorentina ci si poteva aspettare: non solo i viola non riescono a portare via punti dal San Paolo, ma vengono travolti e affondano in un finale di stagione amaro. Primo tempo viola senza determinazione e senza qualità (Bernardeschi a destra e Chiesa e Tello in panchina sono scelte discutibili) e qualcosa di meglio nella ripresa, ma nulla che possa creare problemi al Napoli superiore in tutto. Ora, il sesto posto e quindi la qualificazione all’Europa League sono sempre più lontani e improbabili.

Comincia subito male il penultimo atto del campionato della Fiorentina: dopo un avvio aggressivo i partenopei passano in vantaggio all’8? con Koulibaly che segna sulla respinta (non impeccabile) di Tatarusanu dopo il colpo di testa di Hamsik in solitudine, con gravi colpe della difesa e del portiere viola.

Paulo Sousa punta su Ilicic e Cristoforo e non su Babacar e Chiesa. Unica punta, quindi, il solito Kalinic. Bernardeschi è impiegato sulla destra e si sacrifica in una serata amara.. Al 17? il Napoli ruba palla e in contropiede Mertens buca la difesa viola, ma solo davanti a Tatarusanu fallisce il raddoppio.

I viola non riescono ad alzare il baricentro del gioco e al 25? rischiano ancora con il gran tiro di Mertens che coglie il palo esterno. Al 29?, finalmente, si vede la squadra viola in attacco: Ilicic da destra inventa un tiro a effetto molto pericoloso e Reina devia con una gran parata.

Si tratta, però, di una fiammata isolata e al 36? Cristoforo perde palla sulla trequarti (i viola reclamano il fallo che, però, non sembra esserci) e Insignelanciato tutto solo in area infila il raddoppio.

Nella ripresa i viola provano a pressare un po’ di più e Sousa toglie Cristoforo e Olivera (deludenti) per inserire Tello e Babacar. Al 12?, però Mertens cala il tris (forse partendo dal fuorigioco) dopo una strana mischia in area viola con Tatarusanu a vuoto.

La Fiorentina accorcia due minuti dopo con Ilicic che in area finalizza un cross da sinistra. I viola si fanno pericolosi con Bernardeschi da fuori, ma  con il nuovo assetto la squadra di Sousa è inevitabilmente sbilanciata e il Napoli ne approfitta. Al 18? Mertens si inventa un tunnel su Gonzalo e sugli sviluppi dell’azione realizza il poker sulla corta respinta di Tatarusanu su tiro di Hamsik.

Il Napoli potrebbe segnare ancora e il passivo per i viola rischia di assumere proporzioni ancor più imbarazzanti, mentre Basbacar avrebbe la palla del secondo gol viola, ma la spreca anche per la bravura di Reina. Finisce 4-1 e con questa gara finisce (con tutta probabilità) il sogno di raggiungere l’Europa League. Finale amaro di una stagione deludente.

Il tabellino

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho (23? st Diawara), Hamsik (19? st Rog); Callejon, Mertens (32? st Pavoletti), Insigne. Allenatore: Sarri

FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo; Bernardeschi,  De Maio, Vecino, Badelj, Olivera (8? st Tello); Ilicic, Cristoforo (8? st Babacar); Kalinic (35? st Saponara). Allenatore: Sousa

Arbitro: Rizzoli di Bologna

Marcatori: 8? pt Koulibaly; 36? pt Insigne;  12? st Mertens; 14? st Ilicic, 18? st Mertens

Note: ammoniti Albiol; Koulibaly, Vecino