Pakistano ucciso per difesa braccianti

(ANSA) – PALERMO, 07 GIU – Sarebbe stato ucciso per essersi
fatto portavoce di alcuni braccianti vittime di caporalato il
pakistano di 32 anni, Siddique Adnan, assassinato a coltellate
la sera del 3 giugno a Caltanissetta nel suo appartamento, in
via San Cataldo. E’ la pista più battuta dai carabinieri che
nei giorni scorsi hanno fermato per il delitto quattro pakistani
e un quinto per favoreggiamento.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte