Parmitano, supereroe normale

 Un supereroe pieno di muscoli e coraggio, ma nessuno se ne accorge. Luca Parmitano è così, ha il dono della normalità, la faccia da italiano con cui ognuno è pronto a farsi una pizza nella trattoria all’angolo. EARTHLING – TERRESTRE, documentario di Gianluca Cerasola (Astrosamantha, Attesa e cambiamenti) dedicato a questo astronauta italiano pieno di record, non fa che confermare questa impressione.
    Anche perché forse questo film, pre-apertura della Festa del Cinema di Roma, ha come difetto di far parlare poco il protagonista (molto brevi i suoi interventi) e troppo i personaggi del suo mondo.
    Tante testimonianze della durata di poco più di un’ora: quelle dei protagonisti della missione spaziale Beyond (colleghi astronauti come Andrew Morgan e Alexander Skvortsov ) e poi molte immagini degli allenamenti nei centri spaziali NASA negli Stati Uniti, Giappone e Russia. Grande discrezione, infine, sulla sua vita privata: un’unica immagine, lui che saluta moglie e figli da dietro un vetro prima di partire per lo spazio.
    A commentare la storia dell’unico italiano che abbia mai assunto il comando di una Stazione Spaziale Internazionale e che ha il record europeo di missioni nello spazio, la voce di Maria Grazia Cucinotta, ma nel docu anche la sporadica presenza scenica di Giancarlo Giannini che si rivolge idealmente a Parmitano, una testimonianza di Jovanotti che ha duettato con l’astronauta nello spazio sulle note di ‘Non m’annoio’, e quella, infine, dell’artista Jago, autore di una piccola scultura da mandare in orbita.
    Tra le mille suggestioni di questo docu: l’enorme piscina della Nasa dove gli astronauti si allenano con la loro tuta composta da 100mila pezzi e dal costo di 15 mln di dollari (l’acqua simula al meglio l’assenza di gravità); la volontà di Parmitano di andare sulla luna per prelevare l’elio 4, sostanza utile contro l’inquinamento della Terra, e la sua partecipazione ad Ironman. Ovvero una gara massacrante caratterizzata da 3,86 km a nuoto, 180,260 km in bicicletta e 42,195 km di corsa (cioè la distanza della maratona).
    Luca Parmitano nel ruolo di genitore si sintetizza tutto in questa frase: “Essere padre significa dare una mappa ai figli, ma non una direzione. Per questa non c’è alcun allenamento possibile”.
    Di oggi la notizia che per EARTHLING – TERRESTRE, prodotto dalla Morol, è prevista una prossima messa in onda su Raidue.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte