Picchia la convivente incinta: la polizia trova in casa pistola e coltello a serramanico

Un trentenne senegalese residente a Forlì accusato di una serie di maltrattamenti nei confronti della propria convivente di 28 anni: arrestato. La donna ha chiamato gli agenti della Squadra Mobile di Forlì  che hanno notato segni e ferite sul corpo della vittima. L’uomo presente in casa, nonostante la presenza degli agenti, continuava ad inveire e minacciare di morte la giovane compagna. Il senegalese, che era noto alle forze dell’ordine per reati di diversa natura, è finito arrestato per maltrattamenti e lesioni aggravate. Trovati in casa anche una pistola soft air, un tirapugni ed un coltello a serramanico. La donna che versava in stato di gravidanza, fortunatamente non ha riportato alcuna complicazione dalle lesioni subite, ma è stato portata all’ospedale per accertamenti.

Lascia un commento