Primarie, il Pd fa votare tutti: anche minorenni ed extracomunitari

Per raggiungere la soglia del milione di partecipanti, il Pd consentirà di votare alle primarie di domenica un po’ tutti. Non solo gli iscritti alle liste elettorali, ma anche minorenni con più di 16 anni, residenti all’estero ed extracomunitari.

“La parola alla democrazia”. Questo lo slogan scelto dal Pd per presentare le primarie di domenica 3 marzo in cui il popolo dem sarà chiamato a scegliere il nuovo segretario tra Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti.