Regione. Occupazione, ripresa ma “gonfiata”: troppi contratti a tempo determinato

Cresce l’occupazione, che recupera sul 2020 ma rimane sotto al 2019. Con una novità tutt’altro che rassicurante: in Romagna almeno l’85% per cento dei nuovi assunti, dice la Cgil Ravenna, è precario. E’ notizia di questi giorni l’ascesa registrata dall’Istat a livello nazionale, che recupera 700mila posti e che trova riscontri anche in Emilia Romagna. Dall’osservatorio sindacale però l’incremento è tutto da attribuirsi ai contratti a termine. I contratti a tempo indeterminato, persino, non hanno mai arrestato la loro discesa numerica…Corriere Romagna

Lascia un commento