RICCIONE: SERRATA ATTIVITÀ DI CONTROLLO DA PARTE DEI CARABINIERI

RICCIONE: SERRATA ATTIVITÀ DI CONTROLLO DA PARTE DEI CARABINIERI.
Durante il fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Riccione, sempre nell’ambito delle iniziative intraprese dal Comando Provinciale CC di Rimini, tese ad infrenare ogni manifestazione di criminalità, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nei pressi delle principali vie della c.d. “movida” riccionese – al fine di intensificare la cornice di sicurezza, nonché alla verifica del rispetto delle misure di contenimento del sars.cov.2, soprattutto in prossimità delle ulteriori restrizioni contenute nel nuovo decreto emanato dal Governo, che entrerà in vigore da domani 1 marzo.
Capillare è stata l’attenzione dei militari della Tenenza di Cattolica che, a conclusione di un’intensa attività investigativa finalizzata al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti, traevano in arresto, un napoletano cl. 80, residente da tempo nel cattolichino, noto alle forze dell’ordine, perché trovato in possesso di un vero e proprio assortimento di diverse sostanze stupefacenti per complessivi grammi 352,00 di marijuana, nr. 10 pasticche di ecstasy, nr. 31 grammi di cocaina già confezionata in dosi, nr. 3 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale per confezionamento, nonché’ la somma contante di euro 350,00, ritenuta il provento di attività illecita. L’arrestato su disposizioni dell’autorità giudiziaria di rimini, veniva sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.
Nel corso dei controlli, concentrati nell’intera giurisdizione della Compagnia Carabinieri, personale della Stazione Carabinieri di Saludecio, coadiuvata da quello di Morciano di Romagna, deferiva in stato di libertà un cattolichino cl. 91, residente a Gradara (PU), coniugato, censurato, perché trovato in possesso di gr.15 di hashish ed idoneo materiale per il confezionamento dello stupefacente.
Nell’ambito dell’intero dispositivo, il cui l’obiettivo è quello di creare e mantenere le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica, che viene svolto nelle zone più sensibili del territorio, personale del Nucleo Operativo e Radiomobile, ha sanzionato in via amministrativa, quattro esercizi pubblici, inottemperanti al protocollo di somministrazione delle bevande da asporto e consumo sul posto, nonché’ del rispetto degli orari di chiusura al pubblico, per un importo complessivo di euro 1.600,00. Ulteriori dieci soggetti, residenti nel circondario, sono stati sanzionati in via amministrativa per il mancato rispetto delle disposizioni di divieto di assembramento, di cui al d.p.c.m. del 14 gen 2021, per un importo complessivo di euro 3.500,00, perché sorpresi sulla pubblica via, inottemperanti all’obbligo di permanenza domiciliare dopo le ore 22:00. Vieppiù tre utenti della strada, a seguito di accertamento, sono risultati positivi alla prova con etilometro, con conseguente ritiro della patente di guida ed infine sono stati segnalati alla competente autorità amministrativa due assuntori trovati in possesso, complessivamente, di gr. 0,7 di “cocaina”.

Lascia un commento