Rimini. Controlli anticovid: 11 persone denunciate. Fra loro un ragazzo che non sapeva rinunciare alla cucina di mamma

E’ di 11 persone denunciate nelle ultime 24 ore il bilancio della polizia di Stato che, quotidianamente, controlla le strade riminesi per far valere l’ordinanza anti contagio da Coronavirus. Come sempre, sono state tante le storielle improbabili ascoltate dagli agenti che però non sono servite ad evitare il deferimento all’autorità giudiziaria. Tra i casi più assurdi spicca quello di un albanese 33enne sorpreso nei pressi del centro storico nella tarda serata di martedì. Lo straniero, residente a Rimini, ha spiegato di essere andato a cena dalla madre a San Vito perché non sapeva fare da mangiare.